Sti pallonari, dal videogame virtuale alla panchina reale.

E’ forse il sogno di ogni giocatore di videogame: il proprio personaggio, dalla realtà virtuale prende corpo nel mondo reale.
Forse non sarà il caso di chi si è cimentato nei vari “Resident evils” o “League of Legends”, ma chi si è trovato a giocare a PES piuttosto che a FIFA 2.qualcosa,  avrà sicuramente desiderato, almeno per un istante, di esserne protagonista anche nella realtà.
Ebbene, per uno sconosciuto ragazzo dell’Azerbaigian il sogno si è realizzato.

L’incredibile storia è  raccontata dal quotidiano inglese “Metro”. Il Baku FC, club della capitale azera, a causa degli scarsi risultati che l’hanno relegata al penultimo posto in classifica, ha esonerato l’allenatore Bozdar Bandovic e ha affidato la guida tecnica della squadra a Vugar  Guloglan  Huseynzade, uno sconosciuto 21enne, preferendolo adirittura Jean-Pierre Papin, già allenatore dello Strasburgo ed ex calciatore del Milan.
 
Cosa ha fatto decidere ai dirigenti del Baku di operare questa scelta totalmente fuori dagli schemi?
Semplice, il giovane Vugar, laureato in Business Management all’Università di Boston, è un esperto di  “Football  Manager”, uno dei videogiochi manageriali di calcio più famosi al mondo.
Per il giovanotto non sarà facile, allenare tali Sascha Yunisoglu e Kamil Nurahmedov (non se li ricorderanno neppure quelli dell’ Inter contro cui hanno giocato  l’ ottobre scorso), è tutt’altra cosa che gestire  Messi o C. Ronaldo made in EA Sport, ma lui non si è perso d’animo e ha rilanciato “Ho sempre voluto lavorare nel mondo del calcio e gioco a “Football Manager” dal 2002. Spero di portare il Baku in Europa League nel giro di tre anni”.

La vita del fortunato giovane, ricorda molto quella di Billy Beane, allenatore degli Oakland Athletics, una formazione americana di baseball, che chiese aiuto all’economista Peter Brand per ricostruire una squadra. Studiarono assieme un’infinità di numeri e di statistiche, e allestirono un gruppo che riuscì vincere sfruttando un sistema mai utilizzato da nessuno in precedenza.
A dire il vero, sei anni fà, ci provò pure  John Boileau, un ragazzotto inglese che andò a proporsi come manager al Middlesbourg. I vertici della società però rifiutarono la proposta, nonostante anche  Boileau si fosse considerato come un “genio” di  “Football Manager”.
Stando così le cose, una nuova frontiera si apre davanti agli occhi di Maurizio Zamparini (presidente del Palermo), nella panchina del suo club, a sostituire l’ennesimo esonerato della sua gestione (e sarebbero 37), potrebbe arrivare il suo primo allenatore virtuale.

Per concludere, una domanda mi sorge spontanea: io ho vinto 4 campionati consecutivi con ISS PRO Evolution (2 con la Juve, 1 con l’Udinese e 1 con la Sampdoria) 2 Champions League con FIFA ’99 (Juve e Barcellona) e 3 Campionati Mondiali con World Cup ’98 (che vi devo dire, ho i miei anni), posso sperare in una panchina di prestigio?

I nostri migliori auguri comunque all’ambizioso neo-mister, non ci rimane che seguirlo con la massima simpatia e rispetto pronosticando una futura finale di Champions League Juventus-Baku (Pechino, 24 Mag. 2014, ore 20,45  diretta Mediaset Premium e Sky Sport)



Riguardo l'autore dell'articolo posso dirvi che..

ha scritto 274 articoli su BAFAN.IT.

Articoli correlati

Un Commento su “Sti pallonari, dal videogame virtuale alla panchina reale.”

  • Bafan 24 novembre, 2012, 20:20

    😕 😆

Cosa fai? Non dici Nulla?

Quello che pensi e' importante per noi.. non lesinare commenti!


Se possiedi un Avatar o meglio un Gravatar questi verra automaticamente inserito!

Non hai un gravatar ? Puoi averne uno tutto tuo qui : FREE GRAVATAR


E da oggi puoi postare commenti usando il tuo Facebook ID


Come vedi non hai scuse!

Devi essere Registrato o Loggato per lasciare un commento.


Made by BAFANGROUP - Professional 'nd style since 2004