Si sciolgono i REM! Lo show finisce quà!

Hanno detto basta, sono stati una delle band più rappresentative della musica underground,  dopo 31 anni, 26 album, circa 85 milioni di dischi venduti e svariati premi ricevuti i REM si sciolgono. Lo fanno con un comunicato ringraziando personalmente i loro fans dalla bacheca del loro sito!

“Saranno originali tra dieci anni come lo sono ora”, così profetizzava il “New York Time” nel lontano 1983  quando il loro album “Murmur” fu consacrato dalla rivista “Rolling Stone” come miglior disco dell’anno davanti a “Thriller” di Michael Jackson e “Synchronicity” dei Police.

Michael Stipe (voce, chitarra), Peter Buck (chitarra), Mike Mills (basso) e Bill Berry (Batteria), che lascerà il gruppo nel 1997 per problemi di salute, non hanno mai perso occasione per fare politica, dal sostegno al Tibet alla lotta contro l’AIDS fino alle  campagne ecologiste dei democratici, venendo etichettati negli USA come un gruppo troppo radicale nelle loro idee.

Sarà stato solo un caso ma è proprio durante la discussa “guerra del golfo” nel 1991 che i REM raggiungono il massimo del loro successo  con l’album “Out Of Time” di cui fa parte la celeberrima “Losing my religion” che resterà la loro canzone per definizione!

Pezzi come “Leaving New York”, “Supernatural superserius”,   “It’s the end of the world…”, “Shiny   happy people” non hanno fatto che confermare le loro straordinarie capacità di musicisti!        

Tra le curiosità da segnalare il fatto che nel 1988 il cantante Michael Stipe ha collaborato a comporre alcune canzoni per Cristina D’Avena tra le quali “Siamo fatti così”

Abbandonano le scene nel modo più sobrio, che rispecchia il carattere scarno ed essenziale del loro rock alternativo, lasciandoci un ultimo regalo che troveremo il 15 Novembre con la pubblicazione di “Part lies, part heart, part truth, part garbage 1982-2011”, neanche a farlo apposta una raccolta dei loro successi!

“Le ultime canzoni sembravano l’epilogo naturale della nostra carriera”, così la pensa Mike Mills, mentre il chitarrista Peter Buck rassicura i fan affermando “Rimarrò in giro. Magari in un negozio di vecchi dischi in vinile, o nella penombra, nel retro di un live club, a guardare un gruppo di diciannovenni che cercano di cambiare il mondo”

Ma forse la dichiarazione del vocalist Michael Stipe è la più azzeccata “Un saggio una volta disse che la cosa più importante quando si va a una festa è sapere quando è il momento di andare via”!

I REM se ne sono andati… la festa è finita!

 

 

 

 

 



Riguardo l'autore dell'articolo posso dirvi che..

ha scritto 276 articoli su BAFAN.IT.

Articoli correlati

  • SKILLET “Feel Invincible”SKILLET “Feel Invincible” I feel, I feel it Invincible Here we go again I will not give in I've got a reason to fight Every day we choose We might win or lose This is the dangerous life
  • Chettelodicoaffare – Il rockabilly dei POSITIVA è tornatoChettelodicoaffare – Il rockabilly dei POSITIVA è tornato Torna in pista la Rockabilly gang dei POSITIVA,  con l'ultimissimo pregevole lavoro “Chettelodicoaffare”; un album  composto da tanti brani originali cantati in italiano, più qualche sorpresa, prodotto da Officine Underground e con la […]
  • ACHTUNG! Il Nuovo singolo dei POSITIVAACHTUNG! Il Nuovo singolo dei POSITIVA   Tornano in pista i POSITIVA, una Rock'N'Roll & Rockabilly Gang, con un nuovo singolo, "ACHTUNG!", ed un nuovo album “Chettelodicoaffare”. ACHTUNG! Italianen, mafia, spaghetti, mandolino.. Ovviamente vi aspettano tutti ai […]
  • Spirit in the Sky- Doctor & the Medics (1986)Spirit in the Sky- Doctor & the Medics (1986) Con "Spirit in the Sky", cover di un pezzo datato 1969 e dopo vent'anni, con questo psichedelico video, i sei ragazzi inglesi hanno scalato le classifiche di mezzo mondo.
  • “Heartache Tonight”- Eagles (omaggio a Glenn Frey)“Heartache Tonight”- Eagles (omaggio a Glenn Frey) Il nostro omaggio a Glenn Frey, uno dei cofondatori degli Eagles, band entrata nella leggenda del Rock. "Heartache Tonight" è stato l'ultima canzone degli Eagles ad arrivare in testa alle classifiche.
  • Addio all’ “Aquila” Glenn Frey, chitarra dei leggendari EaglesAddio all’ “Aquila” Glenn Frey, chitarra dei leggendari Eagles Se ne è andato anche Glenn Frey, uno dei cofondatori di una band che, grazie anche alla sua voce e la sua chitarra sarebbe diventata una leggenda del Rock: gli Eagles. Vola in alto vecchia aquila, quaggiù continueremo a battere il piede a […]
  • Space Oddity- Omaggio a David BowieSpace Oddity- Omaggio a David Bowie Se ne è andato David Bowie. Il "Duca Bianco" del rock ci lascia con uno dei suoi capolavori più belli.
  • The WHO- Pinball Wizard (live in Woodstock)The WHO- Pinball Wizard (live in Woodstock) "Come si può non amare una band che non può guardare un monolite senza pisciarci sopra?" Dall’inno epocale "My Generation" a "Tommy" prima vera opera rock nella storia della musica, fino al festival di Woodstock, gli eccentrici londinesi […]

ADESSO TOCCA A TE!

Scrivici cosa ne pensi di questo articolo...

Lasciaci una domanda, un saluto o soltanto rendici partecipi dei tuoi dubbi!

Come vedi non hai scuse!


Devi essere Registrato o Loggato per lasciare un commento.




Made by BAFANGROUP - Professional 'nd style since 2004
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: