Separare Petrolio dall’acqua: si può? Una macchina arriva dalla Puglia!

Immaginate se esistesse una macchina in grado di separare l’olio dall’acqua, il tutto attraverso un sistema ecologico, che non richiede l’uso di additivi chimici a loro volta pericolosi per l’ambiente!

Pensate se un macchinario simile esistesse, quanto grande sarebbe la sua utilità  nel golfo del Messico, dove la stupidità umana sta costruendo uno tra i più grandi disastri ecologici, le cui conseguenze pagheremo tutti, non solo gli americani, molto presto e per anni a venire !

Un disastro ecologico determinato dalla dispersione nell’Oceano Atlantico di migliaia di barili di petrolio riversati da quello che resta della  piattaforma della British Petroleum, affondata il mese scorso dinanzi alle coste della Louisiana, negli Stati Uniti, e dal cui pozzo, ormai abbandonato, un fiume inarrestabile di petrolio continua a sgorgare senza che sino ad oggi si sia riusciti a fermarlo!

Una fiaccola di speranza arriva dal distretto Produttivo della Meccanica Pugliese attraverso la  notizia che esiste una possibile soluzione chiamata “Oilsep Cc Ecology”

Oilsep, non ci crederete,  è una macchina in grado di separare il petrolio dall’acqua

L’invenzione porta la firma di  Michele Sanseverino, titolare della “Fluidotecnica Sanseverino srl” , che ha messo a punto un macchinario per assorbire ed eliminare le chiazza di olio

L’idea era nata per rimediare agli odiosi depositi oleosi che navi cisterna e piattaforme petrolifere, oltre che a molte industrie , lasciano sulla superficie  del mare (chi per pulizie delle loro cisterne, chi per le attività produttive )

Oilsep Cc Ecology è  in grado di separare, in modo netto, l’olio dall’acqua permettendo così una rapida eliminazione degli elementi inquinanti ed il recupero dell’acqua, e tutto questo senza l’uso  di additivi chimici

Un piccolo ‘miracolo’ tutto fatto in casa, come racconta lo stesso protagonista, il quale dichiara di aver realizzato il macchinario utilizzando tutti i risparmi della famiglia, con la sola collaborazione delle Università pugliesi

La macchina e’ già stata testata nelle industrie, in particolar modo nella Bosch

L’idea di usare questa macchina per ripulire l’oceano dal petrolio fuoriuscito è stata raccolta dal presidente della regione Puglia, Nichi Vendola, e dall’intero  Distretto Produttivo della Meccanica Pugliese, (101 imprese in tutta la Puglia ) candidatosi per la realizzazione del numero di macchinari necessari , e consegnata al  ministro degli Affari Esteri, Franco Frattini, ed a Vittorio Daniore, Giulio Maria Busulini e Alberto Devoto dell’Ambasciata d’Italia a Washington e all’ambasciatore Usa in Italia David Thorne

Ha così dichiarato Vendola: “L’apparecchiatura è stata già testata dalla Bosch ed è oggetto di interesse nelle zone di estrazione di idrocarburi fossili, come l’Oman e la Nigeria. L’intero distretto della Meccanica intende mettersi a disposizione per realizzare il numero di macchinari necessari a ripulire interamente la chiazza di petrolio riversatasi in mare. Riteniamo che la proposta possa costituire una valida alternativa all’utilizzo dei solventi chimici, pericolosi per il delicato equilibrio marino e comunque non risolutivi”

Qui di seguito, riassumiamo alcune caratteristiche di Oilsep cc Ecology’ , visionabili in una apposita pagina web sul sito della Fluidotecnica Sanseverina:

“…

– NIENTE ADDITIVI CHIMICI: il macchinario sfrutta le caratteristiche fisiche dei fluidi e non si avvale di additivi chimici, centrifughe, sistemi di filtrazione e separatori a disco, metodi — sottolinea Michele Sanseverino, inventore di Oilsep — comunemente in uso con limitati rendimenti di separazione e con elevati costi di gestione e di smaltimento;

– CAMPI D’APPLICAZIONE: macchine industriali, industria siderurgica, industria aeronautica, industria petrolifera, ecologia navale, ecologia di terra, industria degli automezzi;

– AZIENDE CHE HANNO ACCOLTO L’IDEA: l’azienda pugliese finora ha realizzato una decina di macchine di separazione che sono state vendute alla Fiat-Auto di Pomigliano d’Arco, alla Bosch di Bari, alla Bosch in India e in Germania, alla Magneti Marelli di Bari, ad altre aziende in Germania, in Nigeria, alla Tucker Energy services del Venezuela, in Turchia, in Australia e anche a un’azienda nello Sri-Lanka;

-RISPOSTA ALL’ESTERO: l’Istituto per il Commercio estero (Ice) ha invitato Michele Sanseverino, a partecipare alla manifestazione fieristica Cipiec 2009 di Pechino e attività collaborative sono state offerte in questi ultimi mesi da Confindustria Puglia, Arpa Puglia e Cna Puglia. Quest’ultima, in particolare, ha affidato a Sanseverino la presidenza nel settore dell’innovazione e della ricerca applicata alle imprese. L’azienda pugliese è stata inoltre invitata a partecipare all’Expo2010 a Shangai che ha per tema la tutela dell’ambiente.

…” ( da Oilsep CC ecology )

Il futuro dell’Italia è nella ricerca,

quello del mondo nell’industria sana

che produce non solo con la mano sul portafoglio

Guarda in diretta streaming , direttamente dal fondo del mare, la fuoriuscita del petrolio ed i lavori in corso per cercare di arginarla!



Riguardo l'autore dell'articolo posso dirvi che..

ha scritto 854 articoli su BAFAN.IT.

Nato uomo, visse da simpatico umorista, mori e fu sepolto e non si seppe più nulla di lui per millenni!! Accadde un giorno, in uno sperduto villaggio, che un ragazzo di cui ignoriamo il vero nome, si risvegliò da una grave malattia con una nuova coscienza di se e del mondo. Lo shock, provocato da un eccesso di bilirubina nel sangue, aveva causato in lui un amplesso cerebrale in grado di riportare in vita Bafan, il guerriero della lingua, che armato di ironia e sagacia è in grado di svelare la realtà nascosta sotto la crosta dell’apparenza! Ulteriori INFO sull'autore

Articoli correlati

ADESSO TOCCA A TE!

Scrivici cosa ne pensi di questo articolo...

Lasciaci una domanda, un saluto o soltanto rendici partecipi dei tuoi dubbi!

Come vedi non hai scuse!


Devi essere Registrato o Loggato per lasciare un commento.




Made by BAFANGROUP - Professional 'nd style since 2004