Martedì 13: Una giornata di ordinaria follia!

Oggi è stata davvero una giornata di quelle da dimenticare, fosse anche per il solo fatto che era un martedì 13; comunque non sono superstizioso e se mi sto “toccando” è solo perchè mi prude!

Tutto è cominciato per colpa di quella dannata sveglia!

Suonasse mai all’ora pattuita.. MAI!

Ed eccomi di corsa sull’autostrada.. tempo di fare il pieno dal benzinaio e VIA a tutto gas!

.. ma non è sfiga se non piove,

ed infatti non pioveva,

NEVICAVA!

Ovviamente ne il serbatoio vuoto della macchina (sono stato più veloce dei meccanici Ferrari a fare il pieno!), ne la pioggia mi ha fermato! (e fortunatamente nemmeno la polizia!)

 Qualcuno c’è l’ha con me?

Non bastasse il ritardo.. anche il traffico!

Come se qualcuno da lassù stesse cercando di inviarmi dei segnali..

Peccato che non so l’inglese!!

Se qualcuno c’è l’ha con me che lo dica.. che ne parliamo a quattrocchi!

Ovviamente sono arrivato  a lavoro con un discreto ritardo e, dopo averle sentite su, ho preso il mio mezzo di servizio e mi sono avviato come mio solito per fare le consegne giornaliere!

.. ma se la fortuna è cieca, la sfiga ci vede benissimo!

E’ successo tutto in un attimo.. per recuperare il tempo perso ho preso una scorciatoia, ma il cliente aveva montato un nuovo trabiccolo che ovviamente, colpa della pioggia, non ho visto!

Banale errore di valutazione, oserei direi!

E’ che poco prima, non avendo visto uno STOP, per poco non mi schiantavo, per cui ero ancora scosso e non ho fatto caso a quel palo!

.. ma chissà perchè non ho visto lo STOP!

Non è da me!

La giornata era ormai compromessa e non ho trovato niente di meglio che recarmi in visita dalla mia seconda dolce metà..

Ogni uomo ha le sue dolci seconde metà, o almeno credo!

.. ma lo sapevo che non era una grande idea, almeno non oggi, con la fortuna alle calcagna!

Ed oserei dire..

non era solo la fortuna alla mie calcagna!

Ma che ci fanno i mariti in giro di mattina?

Non lavora più nessuno?

E’ finita che quello ha dato di matto, ha incendiato l’appartamento, ed io mi sono ritrovato ad essere salvato dai vigili del fuoco!

Cosa dire?

CHE CULO!

Ho davvero rischiato di fare la fine di un Hot Dog..

arrostito come una salciccia alla griglia!

 

 

Cos’altro mi restava da fare?

Ritornarmene a casa, facendo finta di nulla!

Tutto sommato qualcosa di positivo c’era..

LA GIORNATA ERA FINITA!

.. o almeno credevo!

Ghiaccio, neve, stress, ritardo, incendi, amanti..

A chi dare la colpa se non ho frenato per tempo?

Non saprei.. ma questo è il mio ultimo successo della giornata:

Un posteggio davvero con i fiocchi, direi!

… … …

CHE GIORNATA DI MERDA!

 

 

 

 

 



Riguardo l'autore dell'articolo posso dirvi che..

ha scritto 844 articoli su BAFAN.IT.

Nato uomo, visse da simpatico umorista, mori e fu sepolto e non si seppe più nulla di lui per millenni!! Accadde un giorno, in uno sperduto villaggio, che un ragazzo di cui ignoriamo il vero nome, si risvegliò da una grave malattia con una nuova coscienza di se e del mondo. Lo shock, provocato da un eccesso di bilirubina nel sangue, aveva causato in lui un amplesso cerebrale in grado di riportare in vita Bafan, il guerriero della lingua, che armato di ironia e sagacia è in grado di svelare la realtà nascosta sotto la crosta dell’apparenza! Ulteriori INFO sull'autore

Articoli correlati

Un Commento su “Martedì 13: Una giornata di ordinaria follia!”

  • Tina 29 maggio, 2012, 12:05

    Succedono queste cose, ma avevi anche la fortuna…non era 13. VENERDI….in questo caso schi sa cosa altro ti poteva succedere 😈 😈 😈 😈
    Ma, a parte gli scherzi, a volte davvero succede una giornata dove da mattina va tutto storto…uno dopo l’atro…e giornata non finisce mai….magari le ore si anche alungano un po’ per il dispeto….mah 👿 🙄

ADESSO TOCCA A TE!

Scrivici cosa ne pensi di questo articolo...

Lasciaci una domanda, un saluto o soltanto rendici partecipi dei tuoi dubbi!

Come vedi non hai scuse!


Devi essere Registrato o Loggato per lasciare un commento.




Made by BAFANGROUP - Professional 'nd style since 2004