I Graffi … lo sapevate che?

Si chiama VITA questo ingranaggio!



volkswagen-autopopCreare energia domestica usando il motore della golf!

L’idea a tratti bizzarra vanta però un autorevole marchio come firma, per cui è da tenere bene da conto!

Stiamo parlando della Volkswagen, (e a chi altri poteva venire in mente di usare una Golf? ) colosso europeo e mondiale nel mercato dell’auto che ha trovato un partner in Lichblick, un’azienda che produce e fornisce energia elettrica nel nordovest della Repubblica federale

L’idea è di installare nelle case degli utenti delle mini-centrali elettriche, in cantina o nello sgabuzzino, che producono l’energia per l’appartamento o la villa, e immagazzinano il resto della produzione  in un accumulatore, il quale la redistribuisce in rete

Il calcolo fornito dalle aziende è che centomila mini-centrali in domicili privati, interconnesse tra loro, possono fornire la stessa produzione di energia di due reattori atomici o di due grandi centrali elettriche a carbone

Tutto questo con prezzi molto interessanti per l’utente, e con alta efficienza nel rapporto consumo-produzione di energia e un risparmio per l’ambiente e la collettività!

Ovviamente non è solo un idea, perché l’azienda e relativo partner si stanno già muovendo in questa direzione!

popup_zuhausekraftwerk

La mini-centrale ha l’aspetto di una moderna caldaia, o se vogliamo di un enorme frigorifero e trova facilmente spazio nella cantina o in qualsiasi altro posto di una casa, tranne che sotto il letto!

Dentro batte un cuore Volkswagen, composto da un motore a metano, derivato dai propulsori di serie della Golf, che produce energia di per sé e muove un generatore

Queste centrali domestiche marchiate Volkswagen-Lichtblick forniscono tutta l’energia necessaria al consumo domestico, e ne generano altra da redistribuire, con rapporti elevati di efficienza di produzione, superando addirittura, dicono, l’efficienza delle moderne centrali nucleari ed a carbone!
Una mini centrale sfiora un rapporto consumo produzione e produzione utilizzo del 94% contro il 40% dei catorci nucleari!

Davvero delle cifre di tutto riguardo!

Come dicevamo  si produce molta energia, più del fabbisogno casalingo;  la restante energia, viene rimessa in circolo sulla rete e immagazzinata in un accumulatore insieme a quella proveniente dalle altri centrali domestiche degli utenti, per poi essere redistribuita dalla Lichtblick ai suoi utenti normali!

Capite l’importanza ed il funzionamento del meccanismo?

Centomila utenti producono in casa, usando il gas metano energia elettrica per se stessi, ed allo stesso tempo per gli altri, senza che vi sia il bisogno di costruire altri monoliti nucleari o a carbone!

Volkswagen e Lichtblick non hanno assolutamente intenzione di fare le cose in piccolo: puntano ad installare subito centomila di queste centraline in Germania, per poi espandere il mercato verso altre utenze!

Quali sono i costi per un utente che decide di aderire?

  • L’installazione della centrale costa sui 5000€
  • Canone mensile di 20 euro
  • Costo del  consumo mensile d’energia secondo le tariffe ufficiali, pubblicamente imposte, del gas

Ricavi:

  • 5 euro mensili di “fitto”
  • 0,5 cent per ogni chilowatt immagazzinato nell’accumulatore

Riparazioni e manutenzione gratis

Se siano interessanti o meno questi prezzi non riesco a calcolarlo, ma se il progetto prende piede ed i costi/ricavi vengono equamente ripartiti fra tutti, considerando anche che queste mini centrali inquinano meno di una vera a carbone o nucleare, non si può che aderire!

Ecologia ed Energia a prezzi equi mi portano a dire che l’idea è buona!

Resta da vedere se non ci vogliono guadagnare soltanto loro!

La centrale la paga l’utente…
Il gas lo paga l’utente..
Loro risparmiano i soldi di costruzione di nuove centrali, di produzione di energia, si vendono la nostra energia..
Insomma.. la bilancia mi pare penda dalla loro parte!

Staremo a vedere.. il 2010 è dietro l’angolo e nuove interessanti novità sono dietro l’angolo!

Stay Tuned! :ninja: :bandit:

FONTE Ufficiale ed APPROFONDIMENTI

Fonte Italiana

Categoria: Ecologia, Economia, News

Articoli correlati

  • Il vino provoca il cancro10 Aprile 2009 Il vino provoca il cancro Sopratutto quello francese..aggiungo io! Si, perchè a scoprire questa nuova importante castroneria scientifica è stata un EQUIPE d'oltralpe! "Il vino contiene alcool, ed e' quindi […]
  • NUCLEARE: ci crede solo l’ITALIA1 Marzo 2009 NUCLEARE: ci crede solo l’ITALIA 'Il nucleare - ha detto Carlo Rubbia - e' il passato, appartiene al futuro solo in Italia' Il nucleare presenta più svantaggi che vantaggi,ma piace alle finte democrazie per la […]
  • La DUCATI ammaina la bandiera Italiana e passa in mano tedesca: ADDIO VECCHIO AMORE!17 Aprile 2012 La DUCATI ammaina la bandiera Italiana e passa in mano tedesca: ADDIO VECCHIO AMORE! La notizia, non ancora ufficialmente confermata e diffusa dall'agenzia Reuters.it. è di quelle che fanno male al cuore, sopratutto se è tinto di vero rosso. L'azienda di Borgo Panigale, […]
  • Riecco l’ora solare: Orologi indietro di un ora!24 Ottobre 2009 Riecco l’ora solare: Orologi indietro di un ora! Tutti un salto indietro nel tempo: arriva l'ora solare e l'orologio perde d'incanto un ora! Non dimenticatevi di questa importante ricorrenza LEGALE!
  • L’Italia Atomica: presto 4 centrali25 Febbraio 2009 L’Italia Atomica: presto 4 centrali L'Italia,nonostante il referendum abrogativo, ritorna al nucleare con 4 nuove centrali prodotte dalla Francia sul nostro territorio! Vediamo quali possibili siti avranno la fortuna di ospitarle!
  • Metti un giorno il mondo a testa in giù!1 Aprile 2009 Metti un giorno il mondo a testa in giù! Cosa accadrebbe se all'improvviso il mondo finisse a testa in giù? Sembra solo un modo di dire, eppure non lo è, perchè geologicamente è già successo! Certo!, resta prima da definire […]
  • C’è chi grida “al maiale!”, “al maiale!” e chi fa i porci e comodi suoi9 Dicembre 2008 C’è chi grida “al maiale!”, “al maiale!” e chi fa i porci e comodi suoi Il clima di terrore mediatico creato intorno ad una segnalazione di partite contaminate non tiene conto dei veri disastri ambientali tenuti nascosti, ben più gravi del maialino alla […]
  • L’Italia dei compromessi8 Dicembre 2008 L’Italia dei compromessi Il nostro futuro e quello dei nostri figli è negoziabile? Possiamo cedere la nostra salute e quella del mondo in cambio di favori agli industriali? Celo chiediamo in questo […]

2 Commenti

  1. Lui la Plume ha detto,

    Ora siamo nel 2012 …..
    come e’ andata a finire?
    ….
    mi chiedo poi: quanti kw e’ in grado di generare il marchingegno?
    3 ….. 6….. 12 …. o magari 24kw …. :D

    Scritto da Maggio 4th, 2012 17:50

  2. Bafan The original ha detto,

    Il progetto è ancora attivo e raggiungibile attraverso il primo link che trovi in fondo all’articolo

    http://www.lichtblick.de/

    Per la seconda tua domanda la risposta è la seguente: Il rendimento elettrico della centrale a casa è di circa 19 kilowatt, la capacità termica di circa 32 kilowatt.
    AD ogni modo tute le info, ma proprio tutte le trovi a questo indirizzo:

    Saluti!

    Scritto da Maggio 5th, 2012 00:32

E adesso non startene li impalato! Scrivi un commento.


Quello che pensi, nel male e nel bene ci interessa!

Devi essere registrato per lasciare un commento.

The BafanGroup






FREE SITE

NO ADWARE

NO SPAM

La liberta' di parola e di opinione non ha un prezzo convertibile in denaro!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: