I Graffi … lo sapevate che?

Si chiama VITA questo ingranaggio!



Eruzione del Vulcano Pinatubo

L’effetto serra è il più grande problema mediatico del secolo, nel senso che è un problema solo perchè ne parlano ovunque, ne discutono ovunque, non fanno niente ovunque!

Tutti i politici che si rispettino, gli scienziati che cercano rispetto, soubrette e attori, prima o poi si fanno avanti nella lotta al male del secolo!
Parole come “effetto serra”, “gas serra”, “scioglimento dei ghiacciai” sono sulla bocca di tutti i media!

Un problema vero esiste ed è che l’evoluzione dell’essere umano ha intralciato lo sviluppo naturale del pianeta, e lo ha fatto spesso in modo disastroso!

L’uomo genera, per soddisfare i suoi bisogni, un elevata mole di “residui di scarto” altamente inquinanti, in varie forme e con diverse metodologie, di cui l’effetto serra, sempre se verrà mai dimostrato senza ombra di dubbio che sia stato causato dall’uomo, è solo uno degli aspetti!

Il problema è che i politici, in quanto tali, si muovono spesso spinti dall’onda del volere popolare, quando non di interessi di terze parti (multinazionali varie), finendo per risolvere problemi apparenti, e causandone altri ben più reali!

Prendiamo atto di un esistente surriscaldamento globale del pianeta e di un tentativo di molte Nazioni del mondo di far finta di porvi rimedio, tentativo noto come PROTOCOLLO DI KYOTO

Questo tentativo si è presto infranto contro il muro dei COSTI esorbitanti, della scarsa volontà di applicarlo veramente (anche sotto la spinta di lobby industriali che mal si prestano a farsi carico dei costi suddetti) e di una scarsa efficacia dei blandi interventi a fronte di un evoluzione delle condizioni ambientali, più veloce del previsto!

L’ultimo colpo mortale al trattato è venuto poi per mano della crisi economica che domina oggi il pianeta!

Cosa fare allora?

Semplice.. se non puoi curarlo uccidilo!
8O :whistle:

No!, scherzo (o quasi)!

Molti politici si sono messi ad ascoltare le campane di alcuni scienziati che propongono una metodologia opposta per risolvere il problema “effetto serra”!

Se non puoi smettere di immettere nell’aria gas che producono “effetto serra”, immetti nell’aria gas che producono “raffreddamento”!

Semplice no?

L’idea è venuta ad alcuni importanti studiosi, qualcuno di loro è anche un Premio Nobel (fisici dell’atmosfera e premi Nobel Paul Crutzen e Thomas Schelling), studiando l’eruzione del vulcano filippino PINATUBO nel giugno 1991

Cosa accadde quel giorno?

Il Vulcano Pinatubo, assieme a lave e lapilli, scaraventò in aria 20 milioni di tonnellate di biossido di zolfo, parte dei quali arrivò fino alla stratosfera, fece il giro del mondo e rimase lì per mesi

Quindi?

Ogni singola goccia di quel composto chimico rimanda indietro nello spazio una parte della radiazione solare grazie alla capacità riflettente di cui è dotata!

Risultato?

Gli scienziati dell’atmosfera notarono che nel giro di un anno dopo la grande eruzione filippina, la Terra si raffreddò di mezzo grado
(Basti pensare che il presunto effetto serra umano, per aumentare le temperature di un grado, ci ha messo un secolo)

Resta ben inteso che da osservazioni sbagliate nascono idee sbagliate e non è detto che il calo di temperature registrato avesse magari altre cause.. naturali finanche!!! :wink:

E’ comunque nato cosi il PROGETTO PINATUBO con lo scopo di raffreddare il nostro pianeta

«Con l’attuazione degli accordi di Kyoto per la riduzione dei gas serra, l’idea di progettare un intervento di geo-ingegneria per raffreddare il pianeta era stata abbandonata — spiega Michael Oppenheimer, climatologo di Princeton, che sta preparando un nuovo rapporto su questa opzione per conto dell’Accademia nazionale delle scienze degli Stati Uniti —. Ma ora ricominciamo a prenderla in considerazione, per lo meno sotto il profilo speculativo» (da un articolo del Corriere della Sera.it)

L’idea a cui stanno lavorando, dando una lettura all’articolo del Corriere della sera.it, è quella di spargere la sostanza raffreddante per mezzo di aeroplani, missili o altissime ciminiere e con investimenti centinaia di volte inferiori, almeno così si assicura, rispetto ai costi di Kyoto

Cito l’articolo perché le paure espresse a fondo pagina sono le stesse che mi hanno spinto a scrivere questo pezzo!

Come ogni medicina, però, anche la geo-ingegneria a base di biossido di zolfo avrebbe le sue controindicazioni: distruzione assicurata dello strato di ozono con aumento dei raggi X sulla Terra; pericolo di scatenare una piccola era glaciale; e, sul fronte politico, fuga catastrofica dagli impegni di riduzione dei combustibili fossili. Gli effetti collaterali della cura sarebbero peggiori della malattia. .. scrive il Sig. Franco Foresta Martin sul Corriere.it

Ho poco da aggiungere se non la considerazione sacrosanta che non conosciamo moltissimi dei meccanismi che regolano la vita del nostro pianeta, la sua meteorologia, il suo evolversi nel tempo e nelle forme!

Non siamo in grado di prevedere l’evoluzione del tempo a lungo termine, e spesso sbagliamo anche quella a breve ..
Come possiamo pensare di metterci a giocare con l’atmosfera?

In ogni campo dello scibile umano, ogni nuova scoperta cela nascosta dentro di se una verità che salterà fuori, semmai lo farà, molto tempo dopo!

Pensiamo a CURIE Marie e la sua scoperta degli effetti del RADIO

Ne traiamo ancora oggi enormi benefici (raggi x), ma lei ha pagato in prima persona gli effetti negativi insiti nella sua ricerca!

Le controindicazioni di un progetto alla “PINATUBO” ricadrebbero invece irrimediabilmente su tutto l’umanità, e su tutto il creato!

Pensiamoci bene prima di metterci a giocare al piccolo chimico con le sorti del mondo!

:ninja: :bandit:

Categoria: Ecologia, Scienza

Articoli correlati

  • Il buco nell’ozono si chiude: ma è un bene? Viaggio tra diversi punti di vista!10 Maggio 2010 Il buco nell’ozono si chiude: ma è un bene? Viaggio tra diversi punti di vista! La scoperta, effettuata nell'ormai lontano 1985 dal britannico Jonathan Shanklin, fece gridare il mondo al disastro ecologico, costringendo addirittura i grandi del mondo, cosa quanto […]
  • Copriamo i Ghiacciai?10 Giugno 2009 Copriamo i Ghiacciai? In Germania ne sanno una più del sole... Se hanno un problema non sprecano molto tempo in inutili battibecchi;  i nostri amici tedeschi non sono come noi che ne parliamo per anni e poi […]
  • Punto di non ritorno: Ghiacciai dei Poli sono spacciati 17 Dicembre 2008 Punto di non ritorno: Ghiacciai dei Poli sono spacciati Lo scioglimento dei ghiacciai è accelerato notevolmente! Errati i calcoli eseguiti sino ad oggi! Probabili poli senza ghiaccio per il 2030! Scenario drammatico quello proposto da una […]
  • Himalaya: non si sciolgono i ghiacciai, le bugie si!24 Gennaio 2010 Himalaya: non si sciolgono i ghiacciai, le bugie si! L'Himalaya non rimarrà senza ghiacci per il 2035: IPC ammette di aver truccato i dati!
  • La tartaruga al polo nord!10 Febbraio 2009 La tartaruga al polo nord! Un ritrovamento di un fossile di tartaruga di acqua dolce nell'estremo nord del canada, oltre che evidenziare la differenza climatica di quella zone 90 milioni di anni fa ci induce a […]
  • Metti un giorno il mondo a testa in giù!1 Aprile 2009 Metti un giorno il mondo a testa in giù! Cosa accadrebbe se all'improvviso il mondo finisse a testa in giù? Sembra solo un modo di dire, eppure non lo è, perchè geologicamente è già successo! Certo!, resta prima da definire […]
  • Google inquina: Lo sostiene un inutile ricerca!12 Gennaio 2009 Google inquina: Lo sostiene un inutile ricerca! Ennesima ricerca inutile! Questa volta ci sono voluti 2 anni per dire che eseguire una ricerca usando il motore di ricerca di GOOGLE produce del co2 e quindi si produce […]
  • Il Mediterraneo crescerà mentre il Mar Morto muore!4 Marzo 2009 Il Mediterraneo crescerà mentre il Mar Morto muore! Notizie per un clima che cambia! Alcuni studi prospettano un aumento di livello per il mar Mediterraneo fino a 61 cm a causa dell'effetto serra! Altri studi ci dicono che ilMar Morto si […]

E adesso non startene li impalato! Scrivi un commento.


Quello che pensi, nel male e nel bene ci interessa!

Devi essere registrato per lasciare un commento.

The BafanGroup






FREE SITE

NO ADWARE

NO SPAM

La liberta' di parola e di opinione non ha un prezzo convertibile in denaro!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: