Gli strani elementi del “Quartetto Desueto”!

quartetto desueto

Ci sono gruppi e artisti che fanno  musica, anche in maniera professionale, ma godono di popolarità e seguito  solo a livello regionale, pur avendo le potenzialità e le doti per poter emergere anche in ambito nazionale. Allora può capitare che tra le vistose locandine dei concerti delle star internazionali, l’attenzione sia attirata dal piccolo manifesto di gruppo locale che, bisogna dargli atto, incuriosisce  la stravaganza del loro nome: “Quartetto Desueto”.

 

Questa volta dunque, voglio utilizzare questo spazio per farvi conoscere questo simpatico gruppo che ho potuto apprezzare in una loro esibizione, anche se, avendoli visti solo in un occasione, faticherei anche solo ad esprimere un opinione che non sia quella dettata dalla semplice emozione di un concerto che mi ha piacevolmente sorpreso. Alcune notizie perciò sono frutto di una piccola ricerca in rete, aspettando che qualcuno spieghi del perchè si chiamano “quartetto” dal momento che sono in cinque.

Il Quartetto Desueto si forma nel 2006 a Vittorio Veneto, nell’Alta Marca trevigiana, da quattro amici, due di loro fratelli, che condividono già un importante rapporto umano.

desueto

 

Aldo Betto, chitarre
Cesare Ceschin, sax, clarinetto, chitarra e voce
Giacomo Da Ros, basso e voce
Mauro Da Ros, chitarra e voce
Max Castlunger, percussioni

 

Un repertorio composto da musiche, forse d’altri tempi, acustiche, quelle che si possono pure strimpellare con una chitarra in spiaggia, e da un mix di di suoni, uno stile da loro stessi definito “hot folk, un mix di folk, smooth jazz, country, reggae e ritmi caraibici“. La band si esibisce alternando  cover di grandi artisti e pezzi loro.

marilontani-frontDopo il primo album omonimo,  uscito nel 2008 contenente una serie di cover con unico pezzo inedito, l’anno seguente esce “Elementi desueti” con 12 canzoni scritte dalla band.

Dopo alcuni anni di esibizioni live, nel 2011 esce quello che, al momento, risulta il loro ultimo lavoro in studio: “Mari lontani”, 11 brani di cui uno scritto apposta per loro da Andrea Mingardi, famoso cantautore italiano di cui collaborazione si è avvalsa anche la grande Mina.

Tra le esperienze più significative del Quartetto Desueto è stata la scelta di fare un ciclo di quattro concerti all’aperto,in mezzo alla natura, a cogliere il diverso spirito delle quattro stagioni. Quattro concerti che sono state anche caratterizzati da intensi sforzi fisici per la band ed il pubblico, che ha condiviso la fatica del trasporto a piedi, su sentieri di montagna, arrivando fino ad esibirsi, in una fredda mattina,  alla Forcella della Neve, a Cadini di Misurina, ad oltre 2000 m. di quota. Esperienza questa raccolta in un film documentario.

vaccari

Attualmente continuano con le loro esibizioni live con l’inserimento di alcuni musicisti in aggiunta alla band e alla splendida voce di Vanessa Vaccari, già sentita a fianco di artisti quali Ron, Cesare Cremonini, Ornella Vanoni, ecc.!

 

Bravi, emozionanti, preparati, insomma, gente che suona con passione. Manca forse loro il classico colpo di fortuna, o le occasioni per ottenere la giusta ribalta sia concertistica che mediatica. Speriamo che qualcuno voglia dar loro l’occasione di dimostrarlo.

 

Sito web: Quartetto Desueto on Facebook

Miglior album: Mari lontani

Miglior pezzo: Prima del 9 Ottobre 1966

Documento filmato: Servizio TG 3 Treviso su Concerto a Forcella della neve



Riguardo l'autore dell'articolo posso dirvi che..

ha scritto 276 articoli su BAFAN.IT.

Articoli correlati

  • Quartetto Desueto- Prima del 9 Ottobre ’66Quartetto Desueto- Prima del 9 Ottobre ’66 Emozionante canzone di questi cinque ragazzi dal nome decisamente... originale! Un pezzo, prevalentemente acustico per ricordare il disastro del Vajont
  • Un viaggio lungo un sogno! Ecco la 1a Giornata Nazionale delle Arti senza BarriereUn viaggio lungo un sogno! Ecco la 1a Giornata Nazionale delle Arti senza Barriere Può l'Arte abbattere le barriere, ma sopratutto, essere fruibile da tutti? Può un cieco assistere ad un opera teatrale o un sordo ad un concerto? Questo e non solo questo scopriremo domenica 5 dicembre 2010, prendendo parte a "Un […]
  • Ska P, il gruppo musicale contro le ingiustizie.Ska P, il gruppo musicale contro le ingiustizie. Non tutti sanno che uno dei migliori gruppi di musica ska proviene proprio dalla Spagna: gli Ska P, che sono ormai una delle più conosciute ed importanti ska-band in Europa e nel mondo.
  • La proposta musicale della settimana: Radio BabylonLa proposta musicale della settimana: Radio Babylon La redazione musicale di Bafan.it vi offre, ogni settimana, l'oppurtunità di scoprire le band meno conosciute di oggi e di ieri. La nostra scelta questa volta è caduta sui giovani ska-tenati dei "RADIO BABYLON"! Udite, udite...
  • I graffi del tempo dei TamuritaI graffi del tempo dei Tamurita Hanno festeggiano i primi 10 anni di vita con l'uscita del loro nuovo album "I Graffi del Tempo". Una straordinaria miscela di sound popolare e generi internazionali.
  • Lasciate perdere i Pin Floi…, questi sono i RumateraLasciate perdere i Pin Floi…, questi sono i Rumatera Ritmo Punk-Rock-Hip Hop condito con ironia in dialetto veneto. I Rumatera non avanzano alcuna pretesa, se non quella di far divertire i fans che li seguono.
  • We are the…QUEENWe are the…QUEEN 24 Novembre 1991, a 18 anni dalla sua morte, BAFAN.IT, rende omaggio a una delle migliori voci del Rock e alla sua band: Freddie Mercury e i Queen
  • Punkreas- La fine del mondoPunkreas- La fine del mondo La punk-band più coinvolgente d' Italia festeggia i suoi 20 anni di vita. A 4 anni dal loro ultimo album, il nuovo "Noblesse Oblige" risulta un ottimo lavoro, forse un pò troppo commerciale, ma sempre con la rabbia e l' indignazione che […]

3 Commenti su “Gli strani elementi del “Quartetto Desueto”!”

  • Quartetto Desueto 9 maggio, 2013, 23:25

    Ciao Manolo,
    ti ringraziamo per averci dato questo spazio e per aver apprezzato il nostro lavoro!
    Ci auguriamo che come dici tu qualcosa possa scattare e faccia conoscere la nostra musica a qualche persona in più..
    in questo senso una mano ce la stai dando anche tu per cui ancora grazie da parte di tutta la Band!!
    Ci chiamiamo quartetto perchè siam partiti in quattro e poi via via si son aggiunte e tolte altre persone ma il nome ci piaceva comunque e abbiam deciso di non modificarlo pur avendo occasioni in cui siamo anche in otto sul palco!..
    Grazie ancora ciaooooooooooooo!!!

  • manolo 11 maggio, 2013, 0:59

    Ciao, siamo noi che vi ringraziamo per la vostra musica e le belle parole.
    Avanti così, che siete forti!

  • Tina 17 maggio, 2013, 18:40

    Secondo me questi ragazzi si fanno la strada….prima o poi, sarebbe meglio prima perché hanno la capacità davvero straordinaria. Siccome mi è piaciuta la canzone che hai messo sul sito, ero poi curiosa di sentire le alre canzoni di questo band cosi sono andata su Youtube. Posso dire che alcune non sono il mio genere di musica che ascolto ogni giorno, ma in ogni caso hanno un buon ritmo. Dall’altra parte alcune stano già nella mia colezione privata :whistling: :whistling:
    Mi piace molto la canzone “Il cielo d’Irlanda”, ma/e soprattutto che ogni video hanno fatto nella natura di una grande bellezza. 🙂 Complimenti :-* 🙂

ADESSO TOCCA A TE!

Scrivici cosa ne pensi di questo articolo...

Lasciaci una domanda, un saluto o soltanto rendici partecipi dei tuoi dubbi!

Come vedi non hai scuse!


Devi essere Registrato o Loggato per lasciare un commento.




Made by BAFANGROUP - Professional 'nd style since 2004