Gli invincibili- La sigla “Identikit” (1979)

 


-Il Video è stato rimosso da Youtube. Siamo spiacenti!-

 


 

Ci sono un inglese, un francese e un’italiana…!

Non è l’inizio di una barzelletta ma sono i protagonisti di “Gli invincibili”, il telefilm che, nel 1979 e per 52 episodi in 2 stagioni, ebbe il difficile compito di sostituire la fortunata serie di “Happy days”!

Due agenti, Harry Rule interpretato da R. Vaughn (il Generale Stockwell di A-Team), Paul Buchet con T. Anholt (Tony di Spazio 1999) e una contessa italiana, Caroline di Contini, con N.D. Porter girano il mondo acciuffando delinquenti d’alto bordo.

Alle “fidanzatine” di Fonzie rimase la consolazione di sentire ancora la sua voce, quella di A. Colonnello che doppiava il protagonista R. Vaughn!

Ora voglio vedere quanti di voi si ricordano di “Identikit”, la sigla cantata da un irriconoscibile Jimmy Fontana (Parole: Franco Migliacci – Musica: Jimmy Fontana – Carlo Pes – Italo greco).

invincibili

 

Aggiornamento (11/1/17):

Purtroppo il video è stato rimosso da Youtube, come anche da altre piattaforme di hosting video; possiamo però riascoltarlo grazie al  video Live ripreso presso l’ORATORIO di Avigliano Umbro il 17 Luglio 2015 e condiviso pubblicamente su Youtube. Il brano è stato eseguito dal trio “Quelli dell’Oratorio” ovvero, ANDREA ROSSI  (voce),  KEVIN SCIMIA (chitarra),  NICOLÒ SPERANDEI ( tastiera e voce), con la regia di OLIVER FRASCARELLI. Un sentito ringraziamento oltre ad un doveroso applauso.

 

 

Aggiornamento 25/4/2017:

Riceviamo e condividiamo quanto segue…
 

Un caloroso ringraziamento all’utente “Caravaggio” per la segnalazione. 😉



Riguardo l'autore dell'articolo posso dirvi che..

ha scritto 274 articoli su BAFAN.IT.

Articoli correlati

  • Spazio 1999 (Sigla italiana) Anno 1999: sulla base lunare Alpha avviene un incidente atomico, il cui risultato sarà quello di spingere il nostro amato satellite fuori dall'orbita terreste; inizia cosi, suo malgrado, l'avventura attraverso tutto l'universo per il […]
  • U.F.O. Telefilm culto degli anni ,70, nonostante le limitate possibilità degli effetti speciali....indimenticabile!
  • Orzowei – Il figlio della savana (1977 – Sigla ) E' il lontano 28 Aprile 1977, ore 19.20, quando in Italia, la RAI manda in onda ORZOWEI - Il figlio della savana,( 13 puntate da 25 minuti cad. ) una co-produzione italo tedesca ( Oniro Film / RM Productions ), tratta dall'omonimo libro […]
  • Sandokan – La tigre della Malesia (sigla iniziale ) Tratto da un romanzo di Emilio Salgari, nel 1976 la RAI produce un romanzo in sei puntate, diretto Sergio Sollima , di cui oggi vi presentiamo la sigla.
  • Mork and Mindy – Na no na no (Sigla originale) Correva l'anno 1978 quando, a bordo di un uovo, sbarcò sulla terra l'alieno MORK (un giovanissimo Robin Williams), proveniente del pianeta ORK, incaricato dai suoi superiori, con i quali interloquiva ogni sera (Orson era il suo capo […]
  • GEM BOY: Holly e BenjiGEM BOY: Holly e Benji La sigla del cartone animato riveduta e corretta dai Gem Boy, gruppo specializzato nel "rivisitare" i pezzi più famosi!
  • Arsenio Lupin (1971- sigla telefilm)Arsenio Lupin (1971- sigla telefilm) Un tuffo nel passato grazie al telefilm che, nei primi anni '70, ha reso mitiche quelle domeniche pomeriggio: Arsenio Lupin, il ladro-gentiluomo!
  • Carletto il Principe dei Mostri – Sigla finale Ecco la sigla finale di Carletto il principe dei mostri. un manga del 1968, dalla penna del creatore di Doraemon! Rincontriamo Carletto, Lupo, Frank e Dracula in questo spassoso cartoon, e naturalmente Hiroshi!

11 Commenti su “Gli invincibili- La sigla “Identikit” (1979)”

  • Bafan 2 ottobre, 2011, 13:05

    ..mai visto ne sentito!
    Si intenda valido il commento per telefilm e sigla!!!
    Probabilmente alla mia “TV” non davano questo telefilm! :mrgreen:

  • zorro 2 ottobre, 2011, 18:17

    Lascia stare… roba per vecchi :mrgreen:
    In verità non è che abbia lasciato traccia dela sua messa in onda 😆

  • manolo 2 ottobre, 2011, 18:23

    Verissimo, infatti mi sorprenderei trovare qualcuno che ricordi quel telefilm.
    La cosa singolare è che è più recente di Happy days e Orzowei, hanno trasmesso una cinquantina di puntate e non se lo ricorda nessuno. Manco io a dire il vero, ricordo però la sigla la trovavo strana!
    ❓ ❓
    Ah Bafan, se non hai ricordi di quel telefilm, dovresti essere solo contento, significa che non sei poi così vecchio :mrgreen: :mrgreen:

  • Bafan 2 ottobre, 2011, 20:56

    .. mi sarò dato ai Jefferson! :mrgreen:
    Che sinceramente è stato il mio telefilm preferito nell’infanzia pre-pubica, trans adolescenziale!
    When I move on night.. move on night , to di issa .. (che cavolo dicessero veramente non lo so! ) :mrgreen:

  • robotsite 18 luglio, 2012, 14:49

    Sig…robba per vecchi!!! bhe si !io lo vedevo e me lo ricordo!! quanto ho cercato questa canzone! ricordo che aveva il 45 giri (sapete quei dischi hem si cioè quei cosi dove venivano registrate le canzoni e vendute in posti chiamati discoteche! andavi e compravi un disco con due canzoni!! insomma un mio amico aveva il 45 giri e l ho ascoltato fino alla nausea!! che ricordi!!

    Comunque veniva trasmesso sulla Rai!

    iiiiiiiiiiiiiiiii iiiiiiiiiiiiiiiiiii iiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii iiiiiiiiii…………….. :mrgreen:

    ciao a tutti!!

  • Bafan 18 luglio, 2012, 17:43

    Ciao Robotsite!
    Si , ricordo quei cosi rotondi, che se li facevi girare producevano musica.. non sono poi così poco vecchio! 😳
    Di solito avevano il brano da un lato e un qualcosa di indefinito su quello dietro (solo in rari casi il brano dietro ha avuto più o ugual successo di quello “ufficiale”!)

    Solo quel film.. davvero mai visto!

  • Manolo 18 luglio, 2012, 23:19

    Azz… ho la casa piena zeppa di quei “cosi” rotondi che, oltre che musica, producono quello strano fruscio di cui ahimè, con la musica digitale, sento la mancanza.
    Quello che più mi scoccia è che certe puntine sono ormai introvabili 👿
    Ciao Robotsite, lieto di vedere che non sono il solo a ricordare quel telefilm,
    ora mi sento meno… vecchio! 🙂
    Ciao, ci si vede in qualche strada ad osservare qualche scavo :mrgreen:

  • grau 4 febbraio, 2013, 0:43

    cavoli…
    non lo ricordavo più…
    adesso si..
    🙂

  • Bafan 4 febbraio, 2013, 18:08

    ..e “siete” in tre! 😆

  • Bafan 25 aprile, 2017, 14:13

    Grazie per la segnalazione; aggiungiamo subito all’articolo! 😉

Cosa fai? Non dici Nulla?

Quello che pensi e' importante per noi.. non lesinare commenti!


Se possiedi un Avatar o meglio un Gravatar questi verra automaticamente inserito!

Non hai un gravatar ? Puoi averne uno tutto tuo qui : FREE GRAVATAR


E da oggi puoi postare commenti usando il tuo Facebook ID


Come vedi non hai scuse!

Devi essere Registrato o Loggato per lasciare un commento.


Made by BAFANGROUP - Professional 'nd style since 2004
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: