- BafanLand - https://www.bafan.it -

Francobollo PA: Completa la tua collezione!

Il sito del ministro...

Ragazzi.. qui su BAFAN.IT da tempo abbiamo iniziato a inviarvi perle preziose per la vostra collezione di francobolli!

Vi abbiamo già caricato e condiviso con voi quello delle poste italiane, ed ecco oggi quello della pubblica amministrazione!

Dal regno di “Biancaneve e i sette nani” ecco a voi l’ultimo capolavoro filatelico per la commemorazione dell’inaugurazione del nuovo portale di propaganda del ministro della PA, ovvero Pubblica amministrazione, che vuol dire che lo ha pagato con i soldi pubblici (il sito), ma faceva tanto schifo che è durato mezza giornata prima di collassare da solo.. ma ovviamente è colpa degli hacker, mica dei programmatori! :mrgreen: 😆

E come se costruisci un ponte e poi crolla dopo 1/2 ora.. di chi è la colpa?

Degli ingegneri?

NOoooo!!

DEL VENTO!

:mrgreen: 😆 😆 😆

Il sito in questione è “http://www.riformabrunetta.it/”, che come vedete, per nulla megalomane, riporta il nome di chi ha ideato quest’ultima follia, (nonostante sia pagato con soldi della comunità!) , frutto delle nostre radici italiche, ricche di romanzieri, marinai, eroi e faccendieri!

Muahahhaha.. grande PA.. ecco a voi il francobollo commemorativo!

(Fonte: Tech-nology.it) [1]

Gli hacker riformano il sito di propaganda del ministro della PA Renato Brunetta”

In occasione del varo della riforma della Pubblica Amministrazione, noto come decreto anti-fannulloni, il ministro aveva pensato bene di mettere online un sito web dedicato, che passerà alla cronaca per non essere rimasto in piedi nemmeno un intera giornata

Presentato infatti nella mattina di ieri 16 Novembre 2009, è stato subito attaccato da cracker e successivamente oscurato

In questo momento, 17 Novembre 2009, il sito è ancora irraggiungibile, a dimostrazione della mano pesante usata che i pirati del web!

L’agenzia governativa intanto, per far bella faccia a cattivo gioco, si gongola con le sue cifre, comunicando che nonostante l’operatività del sito sia stata di solo poche ore, è stata sufficiente per essere raggiunta da “più di 20mila utenti unici”

Noi, dal basso della nostra esperienza, mestamente aggiungiamo… ma saranno stati 20mila utenti unici “REALI”, oppure 19,990 *BOT [2] usati per far cadere il sito? :mrgreen:

l ministro della Pubblica Amministrazione, dal profondo del suo risentimento, aggiungeva che:
“Tanta attenzione ha evidentemente suscitato le ire di quanti avversano l’azione del ministro per la Pubblica amministrazione e l’Innovazione. A partire dall’una del pomeriggio è stato infatti attaccato senza sosta da un gruppo nutrito di cracker e ancora adesso i tecnici di Palazzo Vidoni sono al lavoro per garantire nel più breve tempo possibile il ripristino delle funzionalità del portale”,

La Polizia Postale ha già avviato le indagini; una delle prime ipotesi è che siano stati utilizzati “bot” [2]capaci di interrogare i server migliaia di volte al minuto, e quindi provocare il collasso degli stessi
(come volevasi dimostrare! :mrgreen: 😆 )

Che siano stati dei pirati fannulloni?

La crociata sembra appena iniziata e da entrambi le parti si affilano i coltelli!
Per ora non ci resta da segnalare altro che il primo fannullone, oggi, è il sito contro i fannulloni!

Per chi fa collezione di francobolli, eccone un nuovo, appena sfornato!

PA francobollo

*BOT [2] (by Wikipedia) = Nelle terminologie legate all’Informatica [3], il termine bot (abbreviazione di robot [4]) si riferisce, in generale, a un programma [5] che accede alla rete attraverso lo stesso tipo di canali utilizzati dagli utenti umani (per esempio che accede alle pagine Web [6], invia messaggi in una chat [7], si muove nei videogiochi [8], e così via). Programmi di questo tipo sono diffusi in relazione a molti diversi servizi in rete, con scopi vari ma in genere legati all’automazione di compiti che sarebbero troppo gravosi o complessi per gli utenti umani…