Ci ha lasciati Valerio Negrini: Un’ultima standing ovation per l’autore di mille emozioni

Valerio Negrini

Si ferma per sempre la mano che ha scritto molti dei testi delle canzoni che hanno segnato la nostra infanzia e giovinezza, arricchendo al contempo la musica italiana con brani come “Piccola Katy” e “Pensiero”; stiamo parlando della magica  penna dei Pooh, Valerio Negrini (66 anni), morto nel tardo pomeriggio di ieri (Giovedi 4 Gennaio 2013) nell’ospedale Santa Chiara di TRENTO, dove era ricoverato a seguito di un infarto.

Odiava essere definito il “quinto Pooh”, ma tutto lo conoscevano ormai con questo nome, da quando nel lontano 1971 aveva deciso di lasciare le bacchette della sua batteria nelle mani di Stefano D’Orazio, dedicandosi alla sola composizione dei testi, di quel gruppo che lui stesso aveva fondato.

pooh 1966

Quinto  Pooh lo era però davvero, avendo firmato, spesso insieme all’amico Roby Facchinetti, la stragrande maggioranza delle canzoni del gruppo.

Al riguardo aveva scritto nel suo sito: “Tengo a precisare che il prossimo pisquano che mi chiamerà ‘Il quinto pooh’ verrà iscritto ad un corso per calcolatori autistici fonodiuretici: i Pooh sono tre”

Sul loro sito ufficiale, i suoi vecchi compagni di musica hanno scritto:

«È troppo difficile, in un momento come questo, riuscire a racchiudere in poche parole il nostro dolore… possiamo soltanto dire che la nostra strada è stata sempre illuminata dalla sua poesia… E stanotte c’è una gran nebbia a coprire i nostri cuori…  Nei tanti messaggi di cordoglio che stiamo ricevendo in queste ore ricorre spesso la frase “non ci sono parole“… è vero: “non ci sono PIÙ parole“!» (Red, Roby e Dodi)

Stefano D’Orazio ha invece così commentato:

“Non ci sono parole per descrivere un dolore così grande e improvviso: è una parte della mia vita che se ne va e già sento un vuoto incolmabile, buon viaggio amico mio”.

I Pooh con Negrini

 

A noi non resta che dedicargli un’ultima standing ovation!

 

Buon viaggio Valerio

e grazie per tutte le emozioni

che  ci hai regalato

e sempre regalerà la tua musica.

 

“… dormono tutti di un sonno profondo
e questo silenzio e’ la fine del mondo
chiudi pian piano e ritorna a dormire
nessuno nel mondo ti deve sentire… “

( Versi da “Piccola Katy”)

 

 

Alcuni Link..

 

–  Valerio Negrini Su Wikipedia –

– Pooh Official Site –

– Valerio Negrini (Pagina web dedicata a V.Negrini dall’amico Roby Facchinetti)

 

 

 



Riguardo l'autore dell'articolo posso dirvi che..

ha scritto 852 articoli su BAFAN.IT.

Nato uomo, visse da simpatico umorista, mori e fu sepolto e non si seppe più nulla di lui per millenni!! Accadde un giorno, in uno sperduto villaggio, che un ragazzo di cui ignoriamo il vero nome, si risvegliò da una grave malattia con una nuova coscienza di se e del mondo. Lo shock, provocato da un eccesso di bilirubina nel sangue, aveva causato in lui un amplesso cerebrale in grado di riportare in vita Bafan, il guerriero della lingua, che armato di ironia e sagacia è in grado di svelare la realtà nascosta sotto la crosta dell’apparenza! Ulteriori INFO sull'autore

Articoli correlati

  • I Pooh: Ecco la nuova formazione! Sin dal lontano 1966, data ufficiale della formazione del gruppo (in vero attivo sotto altri nomi dal 1963 ) ci sono stati alti e bassi, momenti di successo, alternati a momenti di crisi, magari frutto di cambiamenti nelle […]
  • POOH- L’ anno, il posto, l’ oraPOOH- L’ anno, il posto, l’ ora Un ricordo di Valerio Negrini, paroliere nonchè ex batterista dei Pooh, scomparso all'età di 66 anni. Canzone tratta dall'album "Parsifal" uno dei lavori più riusciti dei Pooh.
  • Tu dove sei! (Pooh – live)Tu dove sei! (Pooh – live) Questo Videoclip è stato girato dai Pooh nel 1994, presso lo studio Condulmer di Treviso, per promuovere il loro album "Musicadentro". E' un brano molto triste e romantico, il grido di dolore di chi non ha più accanto a se la persona […]
  • Classe 58 – Dedicato a chi ha fatto la naia (Video)Classe 58 – Dedicato a chi ha fatto la naia (Video) "Classe 58" è uno di quei brani la cui comprensione è purtroppo limitata a pochi, nel caso specifico, solo chi ha fatto l'ormai soppresso servizio obbligatorio di leva, la famosa naia; uno status symbol invero poco desiderato dai più!
  • Stefano D’Orazio: La nuova vita dell’ex PoohStefano D’Orazio: La nuova vita dell’ex Pooh Come smettere di essere Pooh e sentirsi se stesso. Questo in sintesi sembra essere il messaggio che Stefano D'Orazio lascia trasparire nel suo libro-biografia "Confesso che ho stonato-Una vita da Pooh" (un "autosputtanamento", come lo […]
  • E non serve che sia Natale! "Quanta polvere che fa il mondo... Facci uscire dal temporale prima che ci trascini via!!" "E non serve che sia natale per scoprire di avere un cuore, per scoprire e sperare un po!" I Pooh al concerto di Natale in Vaticano.
  • Tammurriata Nera – Nuova Compagnia di Canto PopolareTammurriata Nera – Nuova Compagnia di Canto Popolare Rispolveriamo un classico della canzone napoletana, la “ Tammuriata Nera” (1944 - Musica di E. A. Mario e testo di Edoardo Nicolardi ), qui magistralmente interpretata dalla “Nuova compagnia di Canto Popolare (NCCP)“.
  • La musica piange Pino Daniele: “Cià guagliò”!La musica piange Pino Daniele: “Cià guagliò”! Un altro pilastro della musica se ne è andato e con lui Napoli perde un altro pezzo della sua anima. Pino Daniele ha mescolato i suoi suoni mediterranei con il blues, il jazz,il pop, arricchendoli con i testi della sua poesia.

2 Commenti su “Ci ha lasciati Valerio Negrini: Un’ultima standing ovation per l’autore di mille emozioni”

  • manolo 5 Gennaio, 2013, 1:42

    A volte si dimentica che, dietro ai volti che interpretano le canzoni, esistono veri e propri artisti che sanno valorizzare la musica con autentiche poesie (vedi Mogol, Alberto Testa o Giancarlo Bigazzi).
    Personalmente ho seguito i Pooh fino al ’81 con “Buona fortuna”, il loro “cambiamento” musicale seguito a quell’album non l’ho apprezzato… de gustibus!
    Comunque, con tutto il rispetto, i Pooh anni ’70 erano tutta un’altra cosa!

  • Bafan 5 Gennaio, 2013, 18:12

    Io li ho seguiti invece sin sulla soglia del nuovo millennio, concerto più, concerto meno (dal vivo, credimi, sono tutt’altra cosa!), per arrivare infine alle tue stesse conclusioni; ad ogni modo bisogna ammettere che i Pooh sono un gruppo che negli anni ha saputo rinnovarsi, senza però perdere l’anima, ragion per cui la loro musica piace, non piace, piace a tratti!
    La scomparsa di Valerio Negrini peserà certamente sul futuro della band, fermo restando che stiamo parlando di veri e propri “dinosauri” della scena musicale italiana, artisti che, ovunque il vento del destino deciderà di condurli, avranno già violato i confini del mito, a tutti gli effetti parte della storia della musica Italiana! 😉

ADESSO TOCCA A TE!

Scrivici cosa ne pensi di questo articolo...

Lasciaci una domanda, un saluto o soltanto rendici partecipi dei tuoi dubbi!

Come vedi non hai scuse!


Devi essere Registrato o Loggato per lasciare un commento.




Made by BAFANGROUP - Professional 'nd style since 2004